Salute e Benessere con le Erbe Medicinali

Guide di Medicina, Medicina naturale e Medicina Estetica

Effetti dell alcol sul fegato e sul pancreas

Pancreas Effetti dell alcol sul fegato e sul pancreas

Effetti dell’ Alcol sul Fegato e sul Pancreas

Fegato

Effetti dell’alcol

Lesioni epatiche croniche

Cancrocirrosi

Nell’evoluzione della cirrosi epatica va considerata la possibile insorgenza di una neoplasia che insorgerebbe nel 30% degli alcolisti a causa degli effetti dell alcol

È probabile che ciò sia dovuto all’azione co-carcinogenetica degli effetti dell alcol, all’intensa attività rigenerativa, all’azione dei radicali liberi, alle conseguenze dell’infezione da HBV.

Infezione da virus B (HBV) nell’epatopatia alcolica

Sono molti i fattori che possono favorire l’instaurarsi di una epatopatia alcolica e la sua cronicizzazione. Tra questi fattori ricordiamo quelli genetici, gli immunologici e l’uso di additivi alimentari.

Tuttavia sono in molti a ritenere che l’HBV possa contribuire, con un’ elevata frequenza, alla cronicizzazione dell’epatopatia alcolica sia attraverso un meccanismo di danno diretto che attraverso lo scatenarsi di processi immunologici.

In effetti numerosi studi sugli effetti dell alcol suggerirebbero che gli alcolisti cronici abbiano una probabilità di contrarre l’infezione da HBV notevolmente più elevata rispetto alla popolazione generale.

Gli alcolisti costituirebbero quindi un gruppo ad alto rischio che andrebbe pertanto sottoposto a vaccinazione nei confronti del virus dell’epatite B.

Vie biliari

Gli effetti dell alcol inducono un aumento del flusso biliare, alterazioni motoria dello sfintere di Oddi e frequentemente edema della papilla di Vater.

Ciò può ovviamente condizionare la comparsa discinesie potenzialmente litogene.

Nonostante sia spesso ignorata è sottovalutata, la colelitiasi può rappresentare una complicanza degli effetti dell alcol nei bevitori cronici.

Pancreas

L’etanolo diffonde nei fluidi organici e viene secreto dal pancreas in concentrazioni simili a quelle rilevabili nel sangue.

Nel pancreas l’alcol viene in parte metabolizzato ad opera dell’ADH.

È ormai chiara la correlazione tra effetti dell alcol e pancreatite acuta e cronica anche se altri fattori predisponenti probabilmente concorrono all’insorgenza della malattia.

Questa inizia bruscamente dopo 5-10 anni di abuso alcolico.

Secondo alcuni studiosi gli effetti dell alcol sul pancreas possono determinare una pancreatite acuta di per sé, secondo  altri invece la forma acuta insorgerebbe su una pancreatite cronica preesistente.

Recenti studi hanno dimostrato che l’alcol aumenta la fluidità della membrana cellulare ed altera la sua struttura e funzione.

La somministrazione cronica di alcol determina accumulo di liquidi, rigonfiamento dei mitocondri, vacuolizzazioni cellulari.

L’acetaldeide è 10-30 volte più tossica dell’etanolo ed è in grado di inibire svariate reazioni cellulari.

Essa è anche un costituente del fumo di sigarette e la combinazione di questa fonte con l’aumento della sua concentrazione degli alcolisti potrebbe avere grande importanza nella tossicità dell’etanolo nei confronti del pancreas.

È stata avanzata l’ipotesi che anche i radicali liberi agiscono sul pancreas ed abbiano un ruolo diretto nella patogenesi della pancreatite.

Infatti essi quando eccedono, attirerebbero una serie di eventi che porterebbero alla distruzione del pancreas.

Dal punto di vista clinico si osserva la comparsa di dolori addominali con nausea e vomito che insorge dopo un abuso alcolico.

Il dolore violento nell’addome superiore, che poi si irradia posteriormente a fascia è parzialmente attenuato dalla posizione eretta o raggomitolata su un fianco.

L’addome trattabile è meteorico.

Nelle forme più gravi si può avere uno stato di shock, diminuzione della peristalsi intestinale, ascite, versamento pleurico (sinistro), ipotensione arteriosa.

A volte sono presenti cianosi, tetania, febbre e squilibri idro-elettrolitici.

La diagnosi viene confermata dai dati di laboratorio (amilasi, lipasi, elastasi ecc..).

Tra le complicanze ricordiamo: shock, ipocalcemia, ipomagnesiemia, insufficienza renale, disse uso cisti, ascessi.

Con l’aggravarsi della malattia si possono sviluppare diabete, e steatorrea, calcificazioni pancreatiche, sanguinamento gastrointestinale, ascite, versamento pleurico, raramente, pericardico.

E’  stata anche descritta una aumentata incidenza di carcinoma pancreatico.

Può anche essere presente febbre, tachicardia e lieve ittero.

È caratteristico nella pancreatite alcolica la scomparsa del dolore dopo la sospensione dell’alcol.

Se il paziente continua a bere gli attacchi dolorosi divengono più frequenti con una progressiva perdita di peso.

L’astensione dal bere non arresta la progressione della malattia che può insorgere senza una storia di dolori addominali con o senza calcificazioni.

La mortalità raggiunge l’8%

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a

info@crescita-e-formazione.com

eupliorascuna@gmail.com

Un cordiale saluto

Immagine 300x78 Effetti dell alcol sul fegato e sul pancreas

Category: Alcol, Fegato, Pancreas

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*