Omeopatia e malattie: Geloni, Gotta

82
0
Omeopatia e malattie: Geloni, Gotta
Omeopatia e malattie: Geloni, Gotta

Omeopatia e malattie

Geloni

I geloni sono caratterizzati da un gonfiore spesso doloroso e pruriginoso delle estremità causato dal freddo, che è, nella maggior oparte dei casi, in rapporto ad una cattiva circolazione. Per alleviare i sintomi caratteristici dei geloni e quindi nell’attesa di una visita medica si può fare uso del seguente rimedio omeopatico:

  • Rimedio – Petroleum 4^: se nel corso dell’inverno la pelle diventa secca, rugosa e screpolata soprattutto alle estremità delle dita, possono apparire delle piccole vescicole sierose, brucianti e pruriginose, in questo caso assumere il prodotto omeopatico in ragione di tre granuli tre volte al giorno
  • Si possono anche effettuare delle applicazioni locali a livello dell’estremità colpita con una pomata alla calendula.

Gotta

La gotta è una patologia dovuta ad un eccesso di acido urico nel sangue ed è accompagnata da sintomi caratteristici e pertanto esige un trattamento controllato e prolungato con farmaci specifici, come pure un regime alimentare messo a punto da un dietista e soprattutto dell’intervento del medico. Nel caso di un attacco violento di gotta e nell’attesa del parere del medico, alcuni rimedi omeopatici correttamente scelti allevieranno i sintomi della malattia.

  • 1° rimedio omeopatico – Colchicum 4^: se l’alluce è sede di un attacco infiammatorio acuto con sensazione di calore e di bruciore, l’articolazione è rossa ed il dolore è tale che l’ammalato non può sopportare localmente il minimo contatto o il più piccolo movimento, in questo caso assumere tre granuli del prodotto naturale quattro volte al giorno.
  • 2° rimedio omeopatico – Ledum palustre 4^: se l’articolazione interessata dal processo gottoso è gonfia e calda, ma non presenta rossore locale, il dolore si aggrava soprattutto nel corso della notte e per il calore del letto e le applicazioni fredde, al contrario, danno sollievo al paziente, in questo caso assumere tre granuli del prodotto naturale quattro volte al giorno.


Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO