Libera i tuoi capelli e la tua pelle dalla schiavitù della seborrea

1325
0

Scopri come bloccare la tua seborrea con l’aiuto della medicina naturale

Seborrea: i rimedi naturali utilizzati per migliorarla
Seborrea e rimedi naturali

Se anche tu sei angosciato dalla seborrea, sicuramente ti sei chiesto molte volte perché i tuoi capelli e la pelle del tuo viso siano così grassi.

Ti accorgi purtroppo che giorno dopo giorno i tuoi capelli s’indeboliscono e quando ti pettini ne cadono tantissimi.

Sei rassegnato e dentro di te visualizzi spesso un’immagine odiosa: la tua calvizie!

Ma credimi, caro amico, per bloccare la seborrea, oggi ci vengono incontro alcuni rimedi naturali che riescono a regolare il sebo (grasso) secreto in eccesso dalle ghiandole sebacee che si trovano nella pelle e nel cuoio capelluto.

Se sei scettico, allora dedica un po’ del tuo prezioso tempo alla lettura di questo articolo, ma ti raccomando leggilo tutto.

Man mano che leggerai rimarrai sempre più sorpreso di quanto sia semplice riuscire a bloccare e migliorare la seborrea.

Ti auguro quindi una buona lettura!

Ma che cos’è la Seborrea?

E’ una disfunzione delle ghiandole sebacee che secernono quantità eccessive di sebo, che poi è trasformato in scaglie untuose sulla cute, che ne sono il sintomo principale e caratteristico.

In condizioni fisiologiche (normali), questo materiale grasso protegge la pelle dalla disidratazione e svolge una leggera azione antibatterica, ma quando è presente la seborrea, è causa di vari inestetismi e alterazioni della cute, che spesso sono differenti per le caratteristiche e le localizzazioni.

La seborrea è un problema che può coinvolgere tutte le età.

Nei lattanti è coinvolta nella formazione della cosiddetta “crosta lattea”, che scompare spontaneamente.

Nel periodo della pubertà, la seborrea rappresenta in molti casi l’anticamera dell’acne.

Nell’adulto, la seborrea è spesso associata a forfora grassa, caratterizzata da lamine squamose spesse di un colore giallastro e grasse, che si staccano dal cuoio capelluto oleoso.

Quando la seborrea si associa a un eczema, si viene a verificare una patologia che è conosciuta col nome di dermatite seborroica.

Questa dermatite, che è di natura infiammatoria, porta alla perdita di squame untuose non solo dal cuoio capelluto (forfora), ma anche da altre zone ricche di ghiandole sebacee, come le sopracciglia, le aree ai lati del naso e dietro agli orecchi, la zona inguinale e, talvolta, quella ascellare.

Molto spesso si associa a prurito, a volte molto intenso.

Le diverse caratteristiche della secrezione di sebo, danno luogo a varie forme di seborrea, e per questo motivo se ne distinguono diverse forme.

Seborrea Furfuracea

E’ caratterizzata da sebo secco e quindi le scaglie assumono l’aspetto di forfora.

Seborrea Grassa

Questa forma di seborrea è contrassegnata dalla presenza di un sebo fluido.

E’ più frequente negli adolescenti ed ha come sede elettiva il cuoio capelluto, la fronte, il naso, il mento, le spalle, il torace.

Seborrea Eczematoide

Si associa spesso a un processo infiammatorio di tipo eczematoso.

I migliori rimedi naturali utilizzati per migliorare la seborrea?

Anche l’omeopatia e la fitoterapia ti aiutano con un’ampia scelta di rimedi naturali che agiscono principalmente come antinfiammatori e sebo regolatori.

I 3 protocolli di terapia consigliati

Primo protocollo:

Si realizza utilizzando i rimedi omeopatici.

Secondo protocollo:

Si esegue assumendo i rimedi di fitoterapia.

Terzo protocollo:

Si avvale di un trattamento locale da associare sempre ai 2 precedenti e che prevede l’utilizzo di creme e oli essenziali che possiedono proprietà rinfrescanti, emollienti (rendono morbida la pelle) e riepitelizzanti (sono capaci di favorire la formazione di nuovi strati di cellule).

Se vuoi curare la seborrea con l’omeopatia, questi sono i migliori rimedi naturali:

  • Selenium 5CH
  • Natrum muriaticum 5CH
  • Graphites 5CH
  • Oleander 5CH

Selenium 5CH

Questo rimedio omeopatico puoi somministrarlo quando la pelle del cuoio capelluto è grassa e vi è perdita di capelli.

Natrum muriaticum 5CH

Ti consiglio Natrum muriaticum quando il sebo si presenta soprattutto al volto.

Graphites 5CH

Quando sono presenti sulla pelle vescicole e croste da cui fuoriesce liquido giallastro, allora in questo caso prendi Graphites.

Oleander 5CH

Assumi Oleander quando la seborrea è accompagnata da prurito e da lesioni del cuoio capelluto.

Ti consiglio di assumere il rimedio omeopatico prescelto alla 5CH in ragione di 5 granuli da prendere 3 volte al giorno fino al miglioramento dei sintomi.

Se decidi di curare la seborrea con la Fitoterapia, i rimedi naturali che ti consiglio sono i seguenti:

  • Tarassaco (Taraxacum officinale)
  • Fumaria (Fumaria officinalis)
  • Bardana (Arctium lappa)

Tarassaco (Taraxacum officinale)

Avendo il tarassaco proprietà depurative, rappresenta un buon rimedio per contrastare le impurità che sono tipiche della seborrea.

Puoi acquistare in erboristeria le foglie di tarassaco sotto forma di succo, in questo caso prendi 1 cucchiaino 2 volte al giorno.

Se invece scegli di acquistare le foglie di tarassaco da assumere sotto forma di infuso, allora ti consiglio di bere la tisana 3 volte giorno.

Metti in infusione 4-10 grammi di erba al giorno.

Non utilizzare il tarassaco nei bambini di età inferiore ai 12 anni, nelle donne in gravidanza e in allattamento.

Fumaria (Fumaria officinalis)

Anche questo rimedio è indicato per la cura della Seborrea.

I principi attivi della fumaria hanno un’azione antiallergica e antinfiammatoria.

Nella pianta sono presenti i sali di potassio e acido fumarico, che hanno un’azione depurativa.

Stai molto attento a non somministrare la fumaria in gravidanza e nell’allattamento.

Inoltre, poiché la fumaria è utilizzata come rimedio anti-ipertensivo, se soffri di pressione bassa evitane l’assunzione.

Ti consiglio di assumere 40 gocce di Tintura Madre 1-3 volte al giorno.

Bardana (Arctium lappa)

Favorisce il corretto funzionamento della pelle, grazie alle proprietà depurative e decongestionanti dei suoi principi attivi.

Stimola anche la funzionalità epatica e pancreatica, favorendo la digestione.

Assumi l’estratto fluido di bardana in ragione di 1 cucchiaino 2-3 volte al giorno.

Prima di somministrare la bardana accertati di non essere allergico alle asteraceae.

Inoltre stai attento ad assumere la pianta se soffri di diabete e fai terapia con farmaci perché ci potrebbero essere delle interazioni farmacologiche .

L’assunzione di bardana è da evitare in gravidanza, per una sua possibile azione sulla muscolatura uterina.

Ti voglio ricordare

Di associare sempre ai prodotti naturali da assumere per via sistemica (interna) quelli da utilizzare per via topica (locale)

Vediamo quali sono:

  • Olio di Borragine
  • Olio di mandorle dolci
  • Olio essenziale di Melaleuca
  • Echinacea

Olio di Borragine (Borago officinalis)

Ripristina la cute danneggiata, grazie alla presenza dell’acido linoleico e gamma linolenico.

L’olio di Borragine è utile nelle affezioni cutanee in genere, soprattutto nelle manifestazioni allergiche.

E’ utilizzato anche per ridurre il prurito che alcune volte si associa alla seborrea.

Per un effetto calmante e lenitivo (rinfrescante) unisci 10 gocce di olio di borragine alla crema idratante che tu normalmente utilizzi, oppure miscela 8 gocce di olio di borragine con 5 gocce di olio di oliva.

Applica questi rimedi la sera prima di andare a letto sulle zone infiammate della pelle del viso e sulle parti ruvide.

Il giorno dopo fai una doccia e la sera ripeti lo stesso trattamento fino a quando non noti i miglioramenti.

Olio di mandorle dolci (Prunus dulcis)

Ha proprietà antinfiammatorie ed emollienti.

Puoi utilizzarlo in associazione con l’olio di borragine eseguendo sul viso lo stesso trattamento.

Olio essenziale di Melaleuca

E’ conosciuto anche come olio Tea tree.

Indicato per combattere la forfora e le desquamazioni del cuoio capelluto.

Aggiungi 2-3 gocce di olio puro di Tea tree al tuo shampoo.

Echinacea

E’ una pianta con una potente azione immunostimolante. L’echinacea è nota anche per le sue capacità antibatteriche e antimicrobiche.

Può essere utilizzata in crema e pomata per i disturbi della pelle, tra cui la psoriasi e la seborrea.

Applica sulla parte infiammata la crema o la pomata la sera fino ad assorbimento.

Continua il trattamento fino alla scomparsa del rossore e poi fai delle applicazioni locali di olio di mandorle dolci.

Prima di finire voglio farti una raccomandazione: utilizza sempre con attenzione i rimedi che ti ho indicato.

Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo e non sostituiscono assolutamente la figura del medico.

Come vedi sono stato di parola e anche tu ora conosci i migliori rimedi naturali per combattere la seborrea.

E’ logico che ora devi mettere in atto i consigli che ti ho dato. Quindi non perdere tempo, scegli il rimedio e inizia il trattamento.

Mi raccomando segui alla lettera i miei suggerimenti e sii costante.

Bene, se hai trovato questo articolo interessante, continua a seguire il blog: ti comunicherò sempre utili e precise informazioni sulla medicina naturale e sull’utilizzo dei suoi rimedi.

Ti do appuntamento al prossimo articolo,

Un saluto

SeborreaP.S.: Vuoi scoprire come sconfiggere le tue patologie più ricorrenti e vivere finalmente in perfetta salute? Scarica subito i 3 ebook gratuiti che ho preparato apposta per te.

Beh, corri subito a scaricarli e approfitta di questa offerta gratuita finché la lascerò disponibile.

Ti basterà compilare un semplice modulo e riceverai automaticamente gli ebook nella tua casella di posta elettronica.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

LASCIA UN COMMENTO