Curarsi con la medicina naturale: la Vitamina C

864
0
Curarsi con la medicina naturale: la Vitamina C
Curarsi con la medicina naturale: la Vitamina C

Curarsi con la medicina naturale

Vitamina C

Se l’aiuto degli integratori naturali come gli oligoelementi e le vitamine è sempre consigliato per mantenersi in salute in particolari momenti della nostra vita, come per esempio nei periodi di stress, oppure quando una donna è in gravidanza, onel periodo dell’allattamento ed in tutti i casi di convalescenza, ricorrere agli i ntegratoni nel mese di febbraio e di marzo, quindi nel periodo di transizione tra inverno e primavera, diventa quasi necessario in quanto già dal mese di febbraio aumenta il rischio delle allergie.

Che le vitamine facciano bene tutti lo sappiamo in quanto lo abbiamo sentito ripetere dai nostri genitori fin da quando eravamo bambini, però, quello che purtroppo spesso si dimentica, è che, insieme alle proteine, ai grassi,  ai carboidrati e ai sali minerali, le vitamine sono elementi nutritivi essenziali e vitali, che hanno una funzione importantissima in quasi tutti i processi del nostro metabolismo, oltre a rivestire un ruolo di primo piano come rimedi anti-allergici

Le vitamine vanno assunte in coincidenza del pasto e possono essere mescolate tra di loro senza alcun problema, salco logicamente diversa indicazione del medico.

La vitamina C, chiamata anche acido ascorbico, è forse, la  più conosciuta tra le vitamine che vengono impiegate come integratore ricostituente, soprattutto nbei cambi di stagione. Numerosi studi epidemiologici hanno confermato i suoi molteplici effetti antiossidanti ed immunostimolanti che vanno dalla riduzione del rischio di arteriosclerosi, cataratta, cancro, all’aumento della longevità, alla cura dell’asma e delle dermatiti, in special modo quelle da contatto, dei disturbi del tratto digerente e di altre malattie allergiche. L’ideale sarebbe assumere la vitamina C attraverso l’alimentazione, ma in caso si utilizzi un integratore è consigliabile preferire le capsule di polvere di acerola e rosa canina, da 500 mg da assumere per 3-4 settimane soprattutto nei cambi di stagione. Se la vitamina C viene somministrata assieme all’oligoelemento rame, la sua efficacia risulta potenziata, quindi i due composti entrano in sinergia, potenziando il loro effetto.  Spesso viene anche associata alla vitamina C, la vitamina A, con un conseguente potenziameto del sistema immunitario. Distruggono invece l’effetto della vitamina C i contraccettivi orali, il cortisone, l’aspirina, gli antibiotici e le cotture prolungate degli alimenti che la contengono.

LASCIA UN COMMENTO