Curarsi con la medicina naturale: Malattie delle ossa

838
0
Curarsi con la medicina naturale: Malattie delle ossa
Curarsi con la medicina naturale: Malattie delle ossa

Curarsi con la medicina naturale

Malattie delle ossa: cervicale, braccia e spalle

La zona cervicale è il segmento più mobile della colonna vertebrale, infatti a differenza del tratto dorsale e lombare, è dotata di una maggiore capacità di rotazione, pertanto è facilmente soggetta a tensioni e a dolori. Anche gli arti superiori, e cioè, spalla, braccio, gomito, avambraccio, polso, mano e dita sono frequentemnete interessati da dolore soprattutto a livello delle grandi e piccole articolazioni, si può avere pertanto una periatrite scapolo-omerale, artrosi e artrite del gomito e delle dita della mano. Spesso, tra l’altro, questi distretti vengono ad essere infiammati come conseguenza di una cervicalgia, dovuta ad artrosi del tratto cervicale della colonna.

Quindi in sintesi  i dolori nella parte superiore del corpo dipendono da:

  • infiammazione delle strutture artricolari, quindi Artrite
  • degenerazione delle strutture articolari, quindi Artrosi
  • infiammazione delle radici nervose del tratto cervicale della colonna, quindi la cosiddetta Cervico-brachialgia.

E’ opportuno anche ricordare che molti dolori al collo, alle spalle e alla schiena, nascono dalla tendenza a tenere posture scorrette, che bloccano la colonna vertebrale e col tempo ne indeboliscono sia le ossa che le cartilagini

Ma vediamo  quali prodotti naturali omeopatici possono essere utilizzati in questi casi:

  • In caso di torcicollo si utilizza Lachnantes 5 CH, questo prodotto omeopatico viene somministarto in ragione di 5 granuli ogni 2-4 ore. Se però il dolore peggiora con il movimento e migliora stando immobili al letto o con il collare in caso di cervicalgia, in quasto caso è consigliato assumere Bryonia 7 CH, anche in questo caso assumere 5 granuli ogni 2 ore
  • Per i dolori al tratto cervicale della colonna, che compaiono dopo un colpo di freddo o quando c’è nell’aria un tasso di umidità elevato è consigliato assumere Dulcamara 9 CH in ragiore di 5 granuli ogni 2 ore
  • Nella periatrite scapolo-omerale invece è utile somministrare Solanum malacoxylon 9 CH in ragione di 5 granuli 2 volte al giorno per un periodo di 3 mesi
  • Per artrite o artrosi al polso e alla mano è indicata la Viola odorata 5 CH in ragione di 5 granuli al giorno
  • Le artrosi delle piccole articolazioni delle dita rispondono bene ad Actea spicata 3DH, in ragione di 20 gocce 2 bolte al giorno

Attenzione:  I prodotti naturali sono senz’altro utili, ma non possono assolutamente sostituire i farmaci allopatici che in alcuni casi  devono essere considerati farmaci di prima scelta per la terapia, pertanto rivolgersi sempre all medico di fiducia


LASCIA UN COMMENTO