Diabete di tipo 1 e le urgenze a scuola

891
0
Diabete di tipo 1 e le urgenze a scuola
Diabete di tipi 1 e le urgenze a scuola

Diabete di tipo 1

Urgenze a scuola

Il bambino con diabete di tipo 1 ed il rendimento scolastico

Per quanto riguarda il rendimento scolastico, fortunatamente, solo il 12% dei bambini e/o ragazzi presenta una forte influenza del diabete sui risultati scolastici, la rimanente parte non percepisce alcun problema. Infatti da un’indagine condotta della Seconda Università di Napoli, la maggior parte dei ragazzi che presenta diabete di tipo 1, negli ultimi dieci anni, ha ottenuto ottimi voti agli esami di Sato.

Ma vediamo come la scuola riesce a gestire i piccoli pazienti diabetici

Abbiamo già detto nel precedente articolo del blog che il primo intervento, tra l’altro il più importante, ma che tutti purtroppo sottovalutano, è quello di informare correttamente e professionalmente il personale docente delle scuole sulle esigenze, tra l’altro  anche poche, che un bambino diabetico può avere a scuola. E’ logico che questa prima informazione dovrebbe avvenire da parte di un team di medici, che si occupa appunto della diagnosi e della cura del diabete. La formazione degli insegnanti su questa patologia, attraverso dei corsi di formazione e materiale informativo appare ancora in Italia piuttosto lacunosa, per non dire totalmente inesistente. Le attività di formazione e di informazione per  per le scuole che sono svolte dai Centri di Diabetologia Pediatrica sono fortemente richieste dai genitori, ma non sono ancora strutturate in maniera organizzata su tutto il territorio nazionale. Purtroppo nelle scuole elementari, siano esse pubbliche o private, la gestione del diabete, quindi la misurazione della glicemia e la somministrazione di insulina, viene quasi sempre affidata alla madre del bambino. Molte scuole addirittura non sono dotate nemmeno del frigorifero per conservare il “glucagone”, cioè quel farmaco che serve per ristabilire i livelli di glicemia in caso di ipoglimia, e ancor peggio, vista la scarsa preparazione formativa ed informativa in questo settore, il personale docente non sa assolutamente far fronte ad un’eventuale crisi ipoglicemica del bambino, e risolvono il problema o chiamando i genitori o addirittuara il 118.

Vediamo cosa dice la Legge Italiana in questo caso

La scuola italiana risulta carente principlamente in tre punti:

  • per la somministrazione di insulina da parte del personale scolastico sia docente che non
  • per l’intervento del personale della scuola in caso di necessità o urgenza nella somministrazione di glucagone
  • per la formazione del personale della scuola da parte dei Centri di Diabetologia Pediatrica

Per quanto riguarda il primo punto, la Circolare 2312/2005 precisa in modo molto chiaro il dovere della scuola nel farsi carico dell’eventuale somministrazione dei farmaci di cui il giovane ha bisogno, individuando, è logico, il personale adatto e che si dichiari disponibile. Tuttavia, in caso di non disponibilità del personale della scuola, si deve ricorrere al personale sanitario esterno, ma a questo punto si apre un’altro ulteriore e scottante problema, cioè quello degli assistenti sanitari che dovrebbero intervenire nell’immediatezza andando quindi a sopperire la mancanza di personale scolastico disponibile e formato. Attualmente questo è attuato solo in poche Regioni Italiane, tra cui all’avanguardia risulta essere la Regione Lombardia.

Altro punto importante su cui bisogna fare chiarezza è la somministrazione di glucagone durante le ore di scuola da parte di operatori non sanitari. Le raccomandazioni prevedeno il ricorso al 118 in casi di emergenza, ma ATTENZIONE la somministarzione di Glucagone quando vi sia una crisi ipoglicemica grave non deve essere inquadrata come “emergenza medica”, ma bensì come “urgenza medica”, infatti NON  si può assolutamente classificare come EMERGENZA  una condizione, che già si sa a priori, che può accadere, i cui sintomi sono ben definiti, e per la quale vi è una procedura di protocollo ben definita e chiara, quindi in altre parole, se si è di fronte ad un bambino o adolescente con diabete di tipo 1 ed è in corso una crisi ipoglicemica grave, occorre somministrargli subito il glucagone.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a

info@crescita-e-formazione.com

eupliorascuna@gmail.com


LASCIA UN COMMENTO