Diabete di tipo 1 parte quarta

930
0
Diabete di tipo 1
Diabete di tipo 1

Diabete di tipo 1

Il fenomeno Alba e Somogj

Uno dei fenomeni più difficili da capire che riguardano il bambino e l’adolescente con diabete di tipo 1 è quello dell’iperglicemia della mattina al risveglio. La glicemia elevata in questo caso, può essere causata dall’aumento degli ormoni con attività opposta a quella dell’insulina, i cosiddetti ormoni contro-insulari che vengono prodotti all’alba e per tale motivo, danno luogo al cosiddetto “effetto alba“, oppure può essere dovuta ad un fenomeno di “rimbalzo” glicemico dopo un’ipoglicemia notturna, in quest’ultimo caso si parla di “effetto Somogj“. E’ quindi importante capire la causa dell’iperglicemia al risveglio, in quanto nel primo caso (effetto alba) dovremo aumentare la dose di insulina della sera o utilizzare  insulina ad effetto più duraturo e che quindi possano contrastare  l’incremento degli ormoni contro-insulari mattutini, mentre nel secondo caso (effetto Somogj), si dovrebbe diminuire la dose dell’insulina della sera per prevenire l’ipoglicemia notturna. Per potere  porre una diagnosi differenziale tra i due fenomeni è senz’altro utile monitorare la glicemia al momento che il bambino sta per addormentarsi e durante la notte. Questo lo si può fare praticando dei controlli della glicemia mirati 2 ore dopo la cena, introrno alla mezzanotte, alle 3 di notte e alle 6 del mattino, oppure utilizzando un holter glicemico e studiando il grafico della glicemia registrata minuto per minuto.

Ma vediamo quali sono i diritti del bambino, dell’adolescente e del ragazzo con diabete di titpo 1

I giovani con diabete hanno il diritto di frequentare la scuola senza discriminazioni, partecipando alle attività scolastiche e beneficiando di cure competenti e sicure mentre si trovano tra i banchi di scuola e quindi lontani dalla famiglia. I docenti dovrebbere partecipare a programmi educativi sul diabete, sia per allontanare dei pregiudizi sia per imparare come promuovere un buon trattamento. I bambini in età scolare necessitano di particolari attenzioni per aiutarli a gestire la propria condizione, quindi le scuole dovrebbero dare dei tempi e luoghi adatti per l’automonitoraggio della glicemia. Tra l’altro, cosa importantissima,  da non sottovalutare mai, è quella che l’alimentazione e l’orario dei pasti e delle merende per i bambini diabetici deve essere affrontata sia dal personale docente che da tutto personale scolastico, pertanto se il pasto è fornito dalla scuola, e non portato da casa, il menù dovrebbe offrire una sceltà appropriata anche alle esigenze dei bambini con il diabete.

Nel prossimo articolo vediamo quello che dice la Legge Italiana in merito all’inserimento dei bambini diabetici nelle scuole.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a

info@crescita-e-formazione.com

eupliorascuna@gmail.com


LASCIA UN COMMENTO