Enotera: Integratori cosmetici

760
0

Enotera: Integratori cosmetici

Enotera

Integratori cosmetici

L’enotera è una pianta originaria del Nord America,  ma è sempre più diffusa anche nei territori europei.

L’enotera predilige i corsi d’acqua e le zone più soleggiate, dalle calde temperature.

La sua composizione è ricca di acidi grassi essenziali polinsaturi, in particolare di acido  gamma-linoleico, che appartiene alla famiglia degli omega 6.

L’enotera è anche ricca di vitamine, in prevalenza della  C, di fibre naturali e di sali minerali, come il potassio, il magnesio, il manganese, il rame, il ferro,  il fosforo e il calcio.

L’utilizzo principale dell’enotera  è, però, di tipo cosmetico, in particolare come rimedio naturale contro l’insorgenza di rughe  e per attenuare  le imperfezioni e gli arrossamenti della pelle.

Oltre, infatti, a cancellare i segni del tempo, l’olio di enotera contrasta la formazione di imperfezioni come brufoli e acne.

Preparazioni

Dell’enotera si utilizza l’olio ricavato dai segni che è disponibile  in perle..

Posologia

La dose consigliata generalmente è di una-due capsule di olio di enotera al giorno con un’abbondante bicchiere d’acqua naturale o con una spremuta fresca.

In alternativa, per un uso più cosmetico, oltre all’assunzione orale si può usufruire delle proprietà antiage dell’enotera utilizzandola come cosmetico.

L’olio di enotera, abbinato a quello di rosa mosqueta,  è un valido sostituto delle creme da notte.

I due oli sono assorbiti con facilità ed esercitano una spiccata azione rivitalizzante.

Il risultato è una pelle rinnovata nella sua freschezza, elastica e dall’aspetto più giovane

Preparazione della miscela

  • a un cucchiaino di olio di rosa mosqueta aggiungere  il contenuto di una perla di olio di enotera
  • applicare l’unguento così ottenuto prima di andare a dormire, dopo la pulizia con latte detergente,, sul viso, sul collo e sul décolleté

Meccanismo d’azione

L’ enotera è uno dei rimedi più adatti per il trattamento dei disturbi cronici della pelle, come la dermatite atopica.

L’olio di enotera è in grado di alleviare la sensazione di prurito intenso che generalmente caratterizza la malattia,,  insieme all’arrossamento e alla desquamazione.

Inoltre, questo integratore, favorisce la respirazione dell’epidermide e regola le secrezioni sebacee.

L’olio di enotera sembra inoltre essere un buon rimedio contro la caduta dei capelli, infatti secondo alcuni studi, sarebbe in grado di inibire i meccanismi ormonali tipici della calvizie androgenetica.

Altri usi clinici

  • Rende più elastiche le articolazioni: date le sue proprietà antinfiammatorie, l’enotera è utile come integratore contro l’artrite reumatoide  e per regalare forza e elasticità alle articolazioni rigide. Generalmente dopo sei mesi di trattamento i dolori articolari si riducono notevolmente e si nota una maggiore flessibilità
  • Allevia la sindrome premestruale: l’enotera attenua disturbi come la tensione mammaria, l’irritabilità e l’accumulo di liquidi, tipici sintomi  della sindrome premestruale
  • Migliora la circolazione e drenaggio: l’olio di enotera riduce i livelli di colesterolo  “cattivo” nel sangue e favorisce l’espulsione di liquidi e scorie,  favorendo una sensazione di leggerezza

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a

info@crescita-e-formazione.com

eupliorascuna@gmail.com

Un cordiale saluto

Salute e Benessere con le erbe medicinali

LASCIA UN COMMENTO