Aiuta il tuo osso fratturato con i rimedi naturali di omeopatia

9095
0

Sai quanto è insopportabile il dolore dovuto a una frattura ossea? Favorisci il consolidamento del tuo osso con questi 4 rimedi naturali di omeopatia

Frattura e i rimedi naturali di omeopatia
Frattura e rimedi omeopatici

Quando un osso si spezza: mamma mia che dolore!

La frattura è la rottura parziale o completa di un osso.
Le ossa, anche se robuste e resistenti, possono rompersi (fratturarsi) a causa di una forza esterna che è superiore alla loro capacità di resistenza.

Essa può avvenire a causa di un trauma diretto (come nel caso di una caduta) o indiretto (per esempio nel caso della frattura della gamba di uno sciatore o di un calciatore che va incontro a torsione a causa del piede bloccato dallo scarpone o dal terreno).

Altre volte una frattura si presenta in seguito a microtraumi ripetuti come spesso accade agli atleti che sottopongono a sollecitazioni ripetute le ossa dei piedi (saltatori, giocatori di basket, marciatori, ballerini).

Alcune volte però le fratture compaiono in seguito a un traumatismo minimo, come spesso si verifica in presenza di osteoporosi.

Questa patologia riduce la densità dell’osso, rendendolo meno resistente e più predisposto alle fratture, che spesso si verificano tipicamente a livello della colonna vertebrale e del femore.

Le fratture possono anche comparire spontaneamente, cioè senza essere precedute da un trauma apparente, come accade nelle ossa interessate da tumori o da metastasi, che vengono dette in questo caso fratture “patologiche”.

Come si presentano le fratture

Nel descrivere una frattura, oltre a indicare il nome dell’osso fratturato, si specifica se la frattura è chiusa o aperta (o esposta).

Quando è esposta l’osso fratturato ha attraversato la cute soprastante ed è dunque a contatto con l’ambiente.

Questa condizione favorisce tra l’altro la comparsa di infezioni a carico dell’osso stesso (osteomieliti).

Quando è definita composta, le parti dell’osso interessate dalla frattura rimangono nella loro posizione anatomica originale.

La frattura è detta invece scomposta quando è caratterizzata dallo spostamento dei monconi ossei rispetto alla sede anatomica originale.

Classificazione delle fratture in base al trauma che le provoca

  • trasversa (se la linea di frattura, attraversa l’osso perpendicolarmente all’asse longitudinale)
  • obliqua (se la linea di frattura attraversa l’osso in maniera obliqua)
  • spiroide (se la linea di frattura forma una spirale intorno all’osso, e in questo caso è la conseguenza di un trauma in torsione dell’osso)
  • da compressione (come avviene per le fratture dei corpi vertebrali)
  • da trazione o da strappo (sono provocate dalla trazione esercitata da un legamento o da un tendine sul punto di inserzione nello scheletro come per esempio le fratture della base del 5° metatarso del piede per azione del tendine peroneo breve)
  • comminuta (avviene quando l’osso è rotto in tante piccole parti)
  • ingranata (questo tipo di frattura si ha quando i due frammenti di osso si incastrano l’uno con l’altro, come per esempio avviene a livello del collo del femore o dell’omero).

Nei bambini le ossa, che non hanno completato ancora il processo di calcificazione, in risposta a una forza esterna possono piegarsi e fratturarsi solo parzialmente: in questo caso si parla di frattura a legno verde.

In caso di frattura ossea il soggetto deve essere portato immediatamente all’ospedale click to investigate.

I rimedi omeopatici consigliati

  • Arnica 200CH
  • Ledum palustre 7CH
  • Calcarea fluorica 5CH
  • Hypericum 7CH

Arnica 200CH

Questo rimedio omeopatico è somministrato come rimedio di primo intervento.

Assumi una monodose al giorno di Arnica alla 200 CH.

Ledum palustre 7CH

Se in caso di frattura bisogna riassorbire eventuali stravasi ematici, Ledum palustre è il rimedio omeopatico più indicato.

Ti consiglio di assumere 3-4 granuli 2 volte al giorno.

Calcarea fluorica 5CH

Per favorire il consolidamento della frattura è indicato utilizzare Calcarea fluorica.

Prendi 4 granuli 2 volte al giorno.

Hypericum 7CH

E’ somministrato quando sono interessati anche i nervi, con dolori che dalla sede della frattura seguono il loro decorso.

Ti consiglio di assumere 3 granuli 3 o più volte al giorno.

Abbina sempre Hypericun a uno degli altri rimedi naturali sopra descritti.

Attenzione

I rimedi naturali che hai letto in questo articolo devi sempre considerarli come coadiuvanti di una terapia con farmaci allopatici, che sono consigliati dalla Medicina Ufficiale.

Ricordati

Che questo post intende aiutarti nella rapida identificazione dei rimedi naturali utili nel trattamento dei sintomi. In ogni caso, ti voglio raccomandare, che in caso di frattura ossea, devi assolutamente evitare l’autoterapia e consulta sempre il tuo medico per accertare l’assenza di controindicazioni e interazioni farmacologiche.

Bene, ora sai anche tu quali sono i rimedi di omeopatia che vengono utilizzati in caso di frattura ossea.

Quindi, ora il prossimo passo spetta a te!

Scegli il rimedio più indicato e chiedi al tuo medico omeopata se puoi assumerlo con tranquillità.

Se hai trovato questo articolo interessante, ti invito a seguire il blog perché troverai delle informazioni sempre aggiornate sull’utilizzo dei rimedi naturali per la cura delle patologie dell’uomo.

Un saluto,

FratturaP.S.: Vuoi scoprire come sconfiggere le tue patologie più ricorrenti e vivere finalmente in perfetta salute? Scarica subito i 3 ebook gratuiti che ho preparato apposta per te.

Beh, corri subito a scaricarli e approfitta di questa offerta gratuita finché la lascerò disponibile.

Ti basterà compilare un semplice modulo e riceverai automaticamente gli ebook nella tua casella di posta elettronica.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

LASCIA UN COMMENTO