Guida all’uso dei prodotti naturali parte 1

757
0
Guida all'uso dei prodotti naturali
Guida all’uso dei prodotti naturali

Guida all’uso dei prodotti naturali

Bruciature

Le bruciature di secondo e terzo grado esigono il ricovero ospedaliero, ma quelle meno gravi di primo grado possono essere curate tranquillamente a casa utilizzando i prodotti naturali.  Ma vediamo cosa usare in questi casi:

  • rinfrescare  le bruciature facendo scorrere acqua tiepida direttamente sulla parte lesa per almeno cinque minuti
  • se la bruciatura è dovuta ad un agente chimico continuare a fare scorrere acqua fredda anche molto dopo che il dolore si è mitigato
  • pulire con molta cura la parte evitando di ledere la pelle o le vesciche
  • applicare sul tessuto dello yogurt, questo potrà servire a rinfrescarlo oppure
  • può anche essere preparato un impiastro di miele ed yogurt a cui può anche essere aggiunta qualche bacca di sambuco oppure
  • fare macerare le foglie del sambuco in un pò di burro, la crema che se ne ricava può essere spalmata sulla bruciatura oppure
  • si ottiene anche un meraviglioso balsamo ammorbidente riducendo in polpa il cetriolo e mescolandolo alla glicerina oppure
  • il tessuto può anche essere rinfrescato spruzzandovi sopra dell’aceto di sidro
  • preparare un tè di melissa che servirà a calmare il paziente e a lenire il dolore

Scottature

  • l’olio di oliva è, tra i prodotti naturali, quello che dà un immediato sollievo al dolore ed aumenta le possibilità di guarire senza la comparsa di vesciche o cicatrici oppure
  • se si ha a portata di mano dell’olio essenziale di lavanda o di menta, aggiungerlo all’olio di oliva per lenire la sensazione pungente attorno alla scottatura

Eritemi solari

  • per avere un sollievo immediato dall’eritema solare i prodotti naturali più indicati sono il succo di limone oppure
  • bagnare un lembo di stoffa di lino in tè freddo di menta.
  • se l’eritema tiene svegli di notte, fare un bagno completo in acqua fresca con due cucchiai abbondanti di bicarbonato di sodio
  • ammorbidire il tessuto scottato dal sole spalmando sopra la polpa ridotta in poltiglia di un avocado maturo
  • se l’eritema ha colpito il viso, bagnarsi con il siero del latte oppure
  • applicare delle patate grattugiate. L’amido infatti è risaputo che ha un’azione rinfrescante e mitiga l’eritema oppure
  • effettuare un impacco freddo sciogliendo nell’acqua i sali di Epson o bicarbonato di sodio
  • è anche ottimo in caso di scottature il latte di magnesia
  • sono anche efficai per lenire il dolore il fango e l’argilla

Pelle screpolata

  • riempire di avena un sacchetto di mussola, legarlo bene in cima,
  • immergerlo nell’acqua fredda o tiepida
  • spremerlo e sfregarlo sulla pelle screpolata nell’arco della giornata per attenuare il fastidio

Attenzione: Non è assolutamente nelle intenzioni di questi articoli sostituirsi al ruolo ed ai consigli del medico, ma si vogliono solo illustrare i benifici dei prodotti naturali, diciamo così, casalinghi. Naturalmente se i sintomi persistono e perdurano nel tempo, è giusto che ci si rivolga alla consulenza dello specialista.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche.

Richiedilo scrivendomi alla email che trovi cliccando qui

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a
eupliorascuna@gmail.com

Un cordiale saluto


LASCIA UN COMMENTO