I rimedi Fitoterapici: usi clinici parte 6^

906
0
I rimedi Fitoterapici: usi clinici
I rimedi Fitoterapici: usi clinici

I rimedi Fitoterapici

Salvia o Salvia officinalis

La salvia è una pianta di origine Europea

Proprietà:

  • antisettica
  • cicatrizzante
  • astringente
  • stimolante dell’utero

Controindicazioni:

Non va assunta in caso di:

  • epilessia
  • malattie renali
  • in concomitanza con farmaci ipoglicemizzanti
  • in concomitanza con farmaci anticoagulanti

Usi clinici:

  • disturbi della menopausa
  • sudorazione eccessiva
  • infiammazione della gola
  • tonsilliti
  • afte
  • stomatiti
  • gli estratti di salvia assunti per via interna riducono la salivazione, la sudorazione e la secrezione del latte materno. Poiche riduce la salivazione, la salvia è prescritta anche nel Morbo di Parkinson.

Preparazioni:

  • Disturbi della menopausa e ipersalivazione: 25 gocce di Tintura Madre, diluite in poca acqua 3 volte al giorno per 2 mesi, interrompere poi per 30 giorni e ripetere il trattamento se necessario
  • Infiammazioni della gola, tonsilliti, afte e stomatiti: fare degli sciacqui e gargarismi con l’infuso preparato con 3 foglie di salvia in acqua calda, lasciare riposare per 10 minuti circa e poi filtrare bene

Sambuco o Sambucus nigra

Il sambuco è una pianta originaria dell’Europa e dell’Asia occidentale.

Proprietà:

  • antinfiammatoria
  • febbrifuga
  • antitosse
  • stimolante del sistema immunitario

Usi clinici:

  • disturbi da raffreddamento
  • tosse
  • stipsi
  • i fiori del sambuco vengono impeigati anche nel trattamento preventivo delle allergie da pollini

Preparazioni:

  • febbre (anche da fieno) e catarro delle vie aeree superiori: versare una tazza di acqua calda su un cucchiaino di fiori di sambuco, lasciare in infusione per 10 minuti, filtrare bene e bere 3 tazze al giorno fino a miglioramento
  • raffreddore, influenza e prevenzione delle allergie da polline: 30 gocce di Tintura Madre  di fiori diluite in poca acqua 3 volte al giorno per 1-2 mei
  • tosse: un cucchiaio di sciroppo di frutti diluito nell’infuso di fiori (vedi sopra) 2-3 volte al giorno


LASCIA UN COMMENTO