Il cervello e la memoria: La Maca

1193
0

Il cervello e la memoria: il maca

Maca

La Maca è una pianta coltivata sulle Ande ad un’altitudine tra i 2.400 e i 4.400 metri. La parte che viene usata in Fitoterapia è la radice tuberosa. La Maca è una pianta antichissima, infatti  che era coltivata dagli Incas più di 2000 anni fa. La Maca viene chiamata anche “ginseng peruviano, ma  non appartiene alla stessa famiglia del ginseng. Per secoli questa pianta è stata usata per potenziare la fertilità sia degli uomini che degli animali. Le radici vengono utilizzate per preparare una bevanda dolce e fermentata, chiamata “maca chicha”; in Perù sono molto popolari anche la marmellata ed il pudding di maca.

Azione principali della Maca

  • attiva le funzioni cerebrali compresa la memoria e agisce sulla lucidità della mente.
  • aumenta la fertilità e l’energia psico-fisica
  • stimola il desiderio sessuale
  • contribuisce a regolarizzare gli ormoni delle ghiandoloe endocrine e quelli prodotti dalla tiroide
  • potenzia il sistema immunitario, quindi con azione immunostimolante.
  • contrasta la sindrome pre-mestruale ed è molto utile in menopausa
  • è molto nutriente ed è quindi utilizzata come alimento energizzante.

Come assumere la Maca

  • nelle Ande si mangia come cibo: circa 500 gr di radice di Maca fresca oppure 250 gr se le radici sono essiccate, al giorno
  • come rimedio fitoterapico si utilizzano 5-20 gr di radice secca al giorno sotto forma di tavolette o capsule.
  • puà essere anche utilizzata la polvere di radice secca che può essere sciolta in un succo di frutta o in un frullato.

Attenzione: ricordarsi sempre, prima di assumere qualsiasi prodotto naturale, di rivolgersi ad un medico competente e che abbia esperienza nel settore dei prodotti naturali.

LASCIA UN COMMENTO