Il cervello e la memoria: le piante utili parte 6^

621
0
Il Cervello e la memoria: il Noni
  • Melissa: è impiegata nei casi in cui ci sia una difficoltà di apprendimento, nell’ansia, nell’insonnia, nello stress, nella scarsa concentrazione. Le parti utilizzate sono le foglie, le sommità fiorite e l’olio essenziale:
  1. assumere 20 gocce di estratto fluido 3-4 volte al giorno oppure
  2. porre una goccia di olio essenziale su un fazzoletto e aspirarne l’aroma.
  • Menta Piperita: è indicata in caso di stress, riduzione della memoria e della concentrazione. Le parti utilizzate sono le foglie e l’olio essnziale:
  1. porre una goccia di olio essenziale su un fazzoletto e aspirarne l’aroma
  • Noni: aiuta a contrastare l’invecchiamento cerebrale, è usato anche nello stress e nelle varie forme di astenia. La parte utilizzata è il succo del frutto:
  1. una tavoletta di estratto secco da 300 mg 3 volte al giorno per almeno 2 mesi oppure
  2. 2 cucchiai di succo al giorno. la terapia può essere ripetuta dopo un mese di sospensione.
  • Papaia: ha azione antiossidante ed il suo estratto secco agisce sui radicali liberi, stimola il sistema immunitario e favorisce le attività del cervello compresa la memoria. Le parti utilizzate sono i frutti ed il lattice:
  1. assumere 3-4 capsule di estratto secco di papaia fermentata da 400 mg ciascuna, proseguire il trattamento per 2-3 mesi
  • Rodiola: ha proprietà antiossidanti e antistress ed è indicata nelle varie forme di astenia, diminuzione dell’attenzione e della memoria. Le parti utilizzate sono le radici:
  1. assumere 2 compresse di estratto secco da 300 mg al giorno per 2-3 mesi oppure
  2. versare in una tazza di acqua calda 5 gr di radice finemente tritata, filtrare bene dopo 4 ore circa  e bere un quinto di tazza 3-5 volte al giorno.


LASCIA UN COMMENTO