Il diabete e la terapia con insulina parte 2

770
0

Il diabete e la terapia con insulina

Insulina

La terapia del diabete

Iniziare una terapia con insulina, non è una decisione facile da prendere.

Come si può essere sicuri del fatto che un soggetto ha bisogno di somministrarsi insulina? E se un soggetto ne ha bisogno qual è il modo migliore per iniziare ad usarla?

Per mantenersi sani, nonostante il diabete di tipo 2, l’obiettivo deve essere il controllo metabolico del glucosio e dei lipidi nel sangue e, allo stesso tempo, della pressione sanguigna.

Al momento della diagnosi, alcune persone producono insulina sufficiente a mantenere giusti i livelli di glucosio nel sangue e il trattamento si basa unicamente sulla dieta, l’esercizio fisico ed il dimagrimento. Altri pazienti invece hanno subito bisogno di assumere antidiabetici orali o insulina.

Man mano che il corpo produce sempre meno insulina, praticamente tutti quelli che soffrono di diabete di tipo 2, dovranno prima o poi prendere farmaci o insulina o entrambi.

Molti hanno paura di iniziare ad usare insulina, e questo dipende dalla falsa credenza che il diabete di tipo 2 curato con ipoglicemizzanti orali sia una malattia lieve che diventa grave solo quando si passa al trattamento con insulina.

Nella psicologia del paziente è come se a partire da questo momento il diabete diventasse qualcosa di reale, infatti alcuni sembrano pensare che iniziare ad iniettarsi insulina significa stare peggio, altri hanno paura della puntura dell’iniezione, o diventano nervosi pensando alle giornate scandite dalle iniezioni di insulina che interferiscono con la loro routine di vita, ai fastidi e ai cambiamenti che porterà loro il doverlo fare.

Tra l’altro ci sono alcune persone, forse la maggior parte, che sono spaventate dall’ipoglicemia (quando il livello di glucosio nel sangue scende sotto i 70 mg/dl e si soffre di nausea e tremori), uno degli effetti che si manifesta con la terapia insulinica se il dosaggio non è corretto.

Infatti il rischio di soffrire di crisi ipoglicemiche è maggiore nelle persone trattate con insulina rispetto a coloro che usano solo i farmaci orali, anche se la ipoglicemia che si verifica è raramente grave nei pazienti con diabete di tipo 2.

La causa della necessità di somministrare insulina ad un paziente è dovuta al deterioramento delle cellule beta del pancreas, conseguenza logica e normale del diabete.

In passato l’ atteggiamento del medico e del paziente ha fatto sì che il momento di inizio della terapia insulinica nel diabete di tipo 2 avvenisse sempre troppo tardi, soprattutto nei casi in cui i farmaci ipoglicemizzanti orali si rivelavano non più sufficienti ad ottenere un adeguato controllo glicemico, con il rischio di generare complicanze.

Oggi invece, sono sempre più forti e riconosciute le evidenze dell’efficacia dell’importanza di anticipare l’avvio della terapia insulinica per ottenere un adeguato controllo del diabete di tipo 2.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a

info@crescita-e-formazione.com

eupliorascuna@gmail.com

Un cordiale saluto

Salute e Benessere con le erbe medicinali

LASCIA UN COMMENTO