Il pericolo del grasso addominale parte2

1056
0
Il pericolo del grasso addominale
Il pericolo del grasso addominale

Il Grasso addominale

Pericolo

Avere una circonferenza addominale superiore a 88 cm nelle donne e superiore a 102 cm negli uomini è sinonimo di rischio, significa cioè che c’è un accumulo eccessivo di grasso addominale.

Quindi è necessario effettuare una giusta ed equilibrata correzione alimentare che abbia come obiettivo quello di far diminuire il girovita, quindi portare a una diminuzione del grasso addominale, e, nello stesso tempo ad un aumento della massa magra (muscoli).

Qualche consiglio

E’ importante, affinché si raggiungono i nostri obiettivi, cioè dimuire il grasso addominale,  aumentare la quantità di fibre che si assumono normalmente.

Fare questo non è difficile, infatti, se si assumono uova o carne, basta aggiungere una cipolla affettata e si apporta 1 g di fibre, oppure aggiungere una fetta di pane integrale, ed in questo caso si aggiungono 2 g di fibre.

Quando non si ha tempo per un pasto completo, questo si può sostituire con 250 ml di frullato, al quale si potrà aggiungere anche un cucchiaino di proteine di siero di latte, che si trovano nei negozi di integratori alimentari.

Inoltre, non dobbiamo mai dimenticare, che l‘attività fisica è fondamentale. Essa deve essere praticata per 20 minuti al giorno, con una camminata a passo veloce e con 20 addominali.

Gli alimenti che non devono mai mancare

  • Mandorle, legumi, spinaci, latticini (yogurt to, formaggio e latte magri), fiocchi d’avena, pane e cereali integrali, pollo e altri carni magre, pesce, uova, olio d’oliva extravergine, frutta (mele, pompelmi, frutti di bosco).
  • Altri alleati contro la pancetta sono i frullati da preparare con lo yogurt o i frutti di bosco (anche se surgelati). È consigliato lasciare scongelare i frutti di bosco mettendoli in frigo la sera precedente, e il giorno dopo colazione preparare 250 ml di frullato.
  • I principi nutritivi da preferire sono le proteine contenute nella carne, nelle uova, nel pesce, nei legumi, nel latte e nei formaggi, in quanto esse costituiscono i muscoli, gli organi, le ossa e il tessuto connettivo. Un soggetto ha bisogno di 1 g di proteine ogni mezzo chilo di peso corporeo.
  • I principi nutritivi invece da limitare sono i carboidrati raffinati oppure in carboidrati ad alto indice glicemico (vedi articoli successivi), i grassi saturi e i grassi idrogenati, lo sciroppo di glucosio e l’amido modificato (che si trovano nei cibi pronti e nei prodotti da forno).
  • Per ottimizzare i benefici di un programma alimentare equilibrato contro il grasso addominale, non si deve bere più di un bicchiere di vino al giorno, infatti l’alcol stimola a mangiare di più e a bruciare meno grassi.

N.B.:

Notizie, preparazioni, ricette, suggerimenti per la cura delle patologie dell’uomo, che sono contenuti in questo articolo hanno carattere puramente informativo e non vogliono assolutamente sostituire la figura importante del medico naturopata.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico  prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a

info@crescita-e-formazione.com

eupliorascuna@gmail.com

Un cordiale saluto

Salute e Benessere con le erbe medicinali

LASCIA UN COMMENTO