Il Polmone e le piante che lo depurano

2112
0
Polmone: Eucalipto
Polmone: Eucalipto

Il polmone

I polmoni sono l’organo deputato alla respirazione. Il polmone di sinistra è il 10/20 % più piccolo del destro, è ciò è da attribuire alla posizione del cuore.

Il meccanismo della respirazione è abbastanza complesso, ma cercherò di spiegarlo in un modo semplice e comprensibile a tutti.

La ritmicità fisiologica del respiro è regolata  fondamentalmente da un movimento inspiratorio attivo, quindi che necessita di energia,  e da un movimento espiratorio, che è un movimento  passivo e quindi senza dispendio di energia.

Nell’inspirazione l’ampiezza della gabbia toracica aumenta perchè si ha l’abbassamento del diaframma e perchè i muscoli intercostali si contraggono. I polmoni, poichè sono molto  elastici, seguono in modo passivo questa espansione, e quindi vengono distesi e colmati di aria dalla pressione atmosferica esterna.

Durante la respirazione fisiologica  l’adulto respira 6-7 litri di aria al minuto e poiché la frequenza respiratoria  è di 12-14 atti respiratori al minuto, ne consegue che a ogni atto respiratorio si inspirano e si espirano 0,5 litri d’aria.

Oltre a un meccanismo periferico, l’attività respiratoria è regolata anche da diversi centri nervosi situati nel rombencefalo e nel mesencefalo, che sono:
1) il centro pneumotassico, situato nella parte più alta del ponte di Varolio (mesencefalo);
2) il centro apneustico, situato nella parte intermedia del ponte, sotto quello pneumotassico da cui è normalmente inibito: si tratta infatti del centro inibitore della respirazione;
3) il centro inspiratorio, situato nel bulbo (rombencefalo), sensibile all’anidride carbonica;
4) il centro espiratorio, situato pure nel bulbo, che entra in funzione al cessare dell’attività del centro inspiratorio.

Si capisce quindi benissimo che il meccanismo della respirazione ha una regolazione periferica dovuta al diaframma e alla contrazione dei muscoli intercostali ed una regolazione nervosa centrale, affidata ai centri del respiro.

Ma vediamo di spiegare, per sommi capi, qual’è il decorso dell’aria inspirata prima di arrivare agli alveoli polmonari.

L’aria che noi respiriamo (inspirazione) attraversa il naso, arriva alla trachea e giunge ai bronchi (bronco destro e bronco sinistro), da qui poi passa ai bronchioli e arriva finalmente ai polmoni e precisamente agli alveoli polmonari che sono finemente irrorati  da una miriade di piccoli vasellini, dove effettivamente avviene lo scambio di ossigeno e anidride carbonica: con l’ispirazione noi introduciamo nell’organismo  Ossigeno che viene assorbito dal sangue, che invece cede con l’ espirazione Anidride carbonica.

Oltre alla respirazione, i polmoni sono importanti in quanto prendono parte  alla regolazione del bilancio idrico e alla regolazione della temperatura corporea, inoltre riescono a filtrare  i piccoli addensamenti di sangue che si possono formare nelle vene e agiscono sulla concentrazione di farmaci nel sangue arterioso.

Vediamo ora le piante e le erbe medicinali che riescono a depurare i polmoni:

  • Eucalipto: le sue foglie contengono antiossidanti e acidi organici; è un buon rimedio contro le patologie bronchiali e polmonari, infatti mediante l’azione antisettica ed antinfiammatoria, l’eucalipto, aiuta l’espulsione del muco ed ha azione antitussigena: si consiglia di usare l’eucalipto  in quei soggetti che soffrono di asma bronchiale.
  • Lavanda: i suoi fiori contengono un olio essenziale (linalolo), che è un buon rimedio per liberare i polmoni e i bronchi dai germi e da altre sostanze che sono assorbite durante la respirazione, inoltre riesce ad evitare la formazione del catarro.
  • Menta: le foglie contengono resine e sostanze amare che agiscono come antinfiammatori delle vie respiratorie, quindi è un buon rimedio contro la tosse.
  • Timo: le sue foglie contengono timolo, che è un potente antisettico e fluidificante del catarro; si consiglia il suo uso  in quei soggetti che presentano laringite, faringite, tosse e  bronchite acuta e cronica catarrale.

Preparazione delle erbe e piante medicinali che depurano il polmone:

  • Tisana disintossicante:
  • Eucalipto foglie 15 gr
  • Timo foglie 5 gr
  • Lavanda fiori 10 gr
  • Menta foglie 10 gr

Mettere le erbe, rispettando le quantità, in una tazza da tè, versare circa 200 ml di acqua bollente, coprire e lasciare per 15 minuti, filtrare e bere 3 tazze al giorno lontano dai pasti.

  • Gli oli essenziali devono essere usati con mota attenzione e dietro consiglio del medico. Essi sono consigliati per effettuare delle inalazioni mettendo 1/3 ggt  in acqua bollente; per chi soffre di asma, si consiglia di iniziare con una goccia di olio fino ad arrivare a tre gocce.


LASCIA UN COMMENTO