Infiammazione vescica

2006
0

Infiammazione vescica

Infiammazione vescica

Cistite

Per cistite si intende l’infiammazione vescica acuta o cronica.

I microrganismi, nella maggior parte dei casi, arrivano alla vescica per via ascendente, provenendo dall’uretra oppure dai genitali esterni.

Infatti l’infiammazione vescica risulta essere maggiormente frequente nelle donne, per la maggiore brevità dell’ uretra e la frequenza di infezioni vulvo-vaginali.

Più raramente l’infiammazione vescica  proviene dal rene o può insorgere per diffusione degli organi vicini  (appendice, colon).

L’infiammazione vescica acuta si manifesta con disturbi quali eccessiva frequenza dello stimolo di urinare,  dolore alla parte bassa del ventre  o all’orifizio uretrale esterno, febbre  (raramente) e malessere  generale.

Nelle urine può essere presente pus (piuria) e in alcuni casi anche tracce di sangue.

L’infiammazione vescica cronica molto spesso è l’esito di una forma acuta trascurata o non curata adeguamente.

I rimedi omeopatici consigliati in caso di infiammazione vescica

Equisetum hiemale 5CH o 7CH

Viene somministrato  quando l’infiammazione vescica è caratterizzata da urine abbondanti con dolore  soprattutto alla fine della minzione.

Staphysagria 7CH

Viene somministrata quando l’infiammazione vescica è caratterizzata da dolori brucianti soprattutto nell’intervallo fra una minzione e l’altra  che migliorano nettamente o addirittura cessano mentre si urina.

Chantaris 7CH

Questo rimedio omeopatico viene somministrato quando l’infiammazione vescica è caratterizzata da dolori violenti che si accentuano subito prima, durante e subito dopo la minzione, con urina generalmente scarsa.

E’ possibile che sia presente sangue anche abbondante.

Mercurius corrosivus

Viene somministrato  quando l’infiammazione vescica  è caratterizzata  da un’intensa contrazione dolorosa al termine della minzione.

Terebentina 5CH

Viene somministrata  quando l’infiammazione vescica è caratterizzata  da molto sangue  nelle urine, che è di colore nerastro e lascia abbondanti sedimenti.

Posologia

I rimedi sopra indicati  da soli o in associazione tra loro, vanno presi non appena compaiono i sintomi, in ragione di tre granuli anche ogni 10 minuti, fino a riduzione o cessazione dei dolori.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a

info@crescita-e-formazione.com

eupliorascuna@gmail.com

Un cordiale saluto

Salute e Benessere con le erbe medicinali

Salva

Salva

Salva

Salva

LASCIA UN COMMENTO