La diarrea del viaggiatore: erbe ed integratori

945
0

Diarrea: linfa rossa Croton lechleri

Erbe e Piante medicinali

  • Code d’aglio semicarbonizzate: sono utili per prevenire la diarrea del viaggiatore, ma possono essere anche usate per la terapia in quanto riducono il meteorismo intestinale e svolgono un’azione di assorbimento delle sostanze tossiche eventualmente presenti nell’inetstino. Assumere 3 capsule al giorno prima dei pasti con acqua.
  • Croton lechleri: è chiamato anche “sangue di drago” per la sua linfa rossa, che contiene numerosi principi attivi come le proantocianidine e i diterpeni che hanno una potente attività antibatterica principalmente sull’Escherichia coli ed il Bacillus subtilis. Assumere 10-15 gocce con poca acqua 1-3 volte al giorno.

Integratori

  • Sali minerali per reintegrare le perdite: in presenza di stress, affaticamento fisico, eccessiva sudorazione e diarrea, il nostro organismo perde soprattutto potassio e magnesio, minerali necessari alla salute dell’intero organismo, ed è necessario reintegrarli, in quanto il potassio  ed il magnesio danno luogo ad una sinergia importantissima per il mantenimento dell’equilibrio idrosalino. Assumere una compressa al giorno con abbondante acqua.

Prodotti Omeopatici

  • Arsenicum album 7CH: è consigliato in caso di diarrea da tossinfezione alimentare con febbre e malessere generale
  • Veratrum album 7CH: è consigliato nei casi in cui è presente una diarrea abbondante associata a crampi addominali e sudorazione intensa
  • China 7CH: è consigliato nei casi in cui la diarrea è acquosa ma non sono presenti dolori intestinali ed il soggetto presenta un’astenia intensa

Assumere 3 granuli del rimedio che il medico omeopata sceglie, anche a più riprese ravvicinate: nei casi acuti sono consigliate fino a 10 assunzioni al giorno, che vanno poi ridotte gradualmente in base ai benefici ottenuti.

Attenzione: assumere i prodotti dopo avere consultato il medico

LASCIA UN COMMENTO