La terapia diabete: Il Microinfusore parte 2

676
0

La terapia del diabete: Il Microinfusore

Microinfusore

Terapia del diabete

Il costo di acquisto del microinfusore e dei suoi materiali di consumo è completamente a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Poiché un servizio di diabetologia può applicare solo un certo numero di microinfusori in un dato periodo di tempo, questo a causa dell’impegno  del personale specializzato necessario per istruire il paziente nei giorni precedenti e successivi all’applicazione, e poiché, purtroppo, possono esistere delle restrizioni al livello di ASL, potrebbe esserci una sorta di lista di attesa per ottenere il microinfusore, stilata sulla base di diversi criteri.

Alcuni centri diabetologici, inoltre, non sono ancora attrezzati alla prescrizione del microinfusore, quindi la cosa migliore, resta sempre di parlare con il diabetologo di fiducia, che saprà indicare la scelta migliore sulla base delle specifiche necessità individuali.

Il microinfusore non deve, però, permettere al paziente di abbassare la guardia sul diabete, infatti occorre comunque continuare a controllare la glicemia nel modo tradizionale, cioè con il glucometro, per potere programmare le dosi da far iniettare al microinfusore, sempre con la supervisione del diabetologo.

Il microinfusore, infatti, non fa altro che eseguire continuamente le istruzioni che gli sono state date, in quanto non è in grado di stabilire da solo quanta insulina iniettare e non controlla la glicemia.

Quindi chi decide di adottare il microinfusore dovrà, con l’aiuto del diabetologo, imparare non solo ad usarlo nel modo giusto, imparando quindi come si utilizzano le diverse funzioni e come si programmano, caricando le cartucce di insulina e sostituendo il catetere e l’agocannula, ma anche a controllare con cura i propri livelli glicemici, proprio per comprendere se la terapia insulinica sta procedendo bene e se la glicemia sale

Il buon funzionamento del microinfusore in sé può essere facilmente tenuto sotto controllo grazie all’aiuto dei molteplici allarmi, visibile sullo schermo, udibili o percepibili con delle vibrazioni, che sono in grado di avvertire, nel caso intervenga qualsiasi complicazione alla corretta infusione di insulina.

Da poco tempo, proprio in linea con le varie problematiche, esiste un sistema integrato, che unisce in un unico dispositivo, il microinfusore ed un sistema di monitoraggio continuo della glicemia, che non solo è dotato di sistemi di allarme in caso di ipo o iper glicemia, ma sospende anche l’erogazione di insulina in caso di glicemia bassa.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a

info@crescita-e-formazione.com

eupliorascuna@gmail.com

Un cordiale saluto

Salute e Benessere con le erbe medicinali

LASCIA UN COMMENTO