Le emorroidi: altri rimedi naturali

1288
0
Le emorroidi: altri rimedi naturali

Le emorroidi

Rimedi naturali

Nello scorso articolo abbiamo parlato dei rimedi neturali che la fitoterapia mette a disposizione nella terapia delle emorroidi, ma vi sono altri rimedi naturali che possono essere usati con un buon successo terapeutico. Vediamoli insieme:

  • La Floriterapia: essa ci offre la Pomata d Bach, che se applicata localmente almeno tre volte al giorno, è in grado di contrastare i sintomi della patologia emorroidaria. Questa pomata è composta da sei fiori di Bach e precisamente da Rock Rose, Crab Apple, Clematis, Impatiens, Cherry Plum e da Star of Bthlehem: questo è l’unico rimedio che il Dott. Bach ha indicato per il trattamento delle emorroidi. Per conoscenza dobbiamo anche dire che la pomata di Bach è molto efficace in caso di ustioni e di punture di insetto ed è indicata anche in caso siano presenti delle verruche, quindi è una pomata che bisognerebbe tenenere sempre a casa come  primo intervento.
  • L’ Omeopatia: anche questa disciplina ci mette a disposizione per la terapia delle emorroidi, una pomata a base di Ratanhia, che è un arbusto originario del Perù, di cui in omeopatia ne viene utilizzata la radice; questa pomata è indicata per le emorroidi che sono complicate da ragadi anali. Un’altra ottima pomata omeopatica è a base di Aesculus Compose da applicare localmente 2 volte al giorno; di questo stesso prodotto vi è anche la formulazione a supposte e a gocce. Le pomate omeopatiche sono indicatissime per le donne in gravidanza che presentano il problema delle emorroidi in quanto sono estremamente sicure per il feto. L’aesculus Compose è un ottimo rimedio in caso di emorroidi non sanguinanti, ma molto dolorose e pruriginose che migliorano con la sensazione del freddo e peggiorano invece con sensazione di caldo. L‘aesculus compose si può assumere anche in gocce, in ragione di 10 gocce tre volte al giorno.

Nel caso di complicazioni si possono assumere altri prodotti omeopatici tra cui:

  • nel caso siano presenti fistole anali è consigliabile assumere Berberis alla 9CH e Silicea alla 9CH in ragione di tre granuli di entrambi i prodotti tre volte al giorno
  • nel caso in cui vi sia una emorroide esterna che abbia sviluppato un coagulo di sangue e quindi il soggetto accusa gonfiore molto doloroso è consigliabile assumere Lachesis alla 5CH alla dose di tre granuli ogni ora oppure tre volte al giorno a seconda dell’intensità del dolore
  • Quando sono presenti delle ragadi anali è consigliato assumere Graphites alla 9CH, Nitricum acidum 9CH e Ratanhia alla 9CH in ragione di tre granuli di ogni prodotto almeno tre volte al giorno

Attenzione: è sempre buona norma, prima di iniziare una terapia, anche se con prodotti omeopatici o naturali, ricorrere alla consulenza del medico.

LASCIA UN COMMENTO