Finalmente svelati i rimedi naturali più efficaci per la cura dell’Orticaria

1504
0

Fantastico! Potrai dire addio al prurito incessante della tua orticaria che ti sta facendo diventare matto

Orticaria: Finalmente svelati i rimedi naturali più efficaci
Orticaria e rimedi naturali

L’orticaria sta rovinando la tua pelle?

Se stai leggendo questo articolo probabilmente già conosci l’orticaria perché ne soffri tu oppure qualcuno dei tuoi parenti o amici.

Se hai avuto a che fare con l’orticaria, durante le crisi di prurito sicuramente hai pensato bene di fare un bagno o una doccia rilassante per farlo cessare, ma i risultati sono stati scarsi o addirittura nulli.

Cerchi di ricordare quando e come ti è comparsa, ma non riesci a focalizzare una vera causa.

Sai soltanto che l’orticaria ti è comparsa all’improvviso e ti è durata poche ore o al massimo qualche giorno.

Non ti preoccupare, continua a leggere l’articolo fino alla fine e ti svelerò quali sono i rimedi omeopatici più efficaci per ridurre il prurito.

Ma attenzione, se la tua orticaria dura più di 6 settimane  (orticaria cronica) è d’obbligo consultare il tuo medico di fiducia perché solo lui, dopo un’attenta visita, ti potrà consigliare quale terapia devi seguire per risolvere il tuo problema.

Infatti, il medico per prima cosa controllerà che la tua orticaria non sia il sintomo di una malattia più grave, come ad esempio l’epatite e l’ipertiroidismo.

L’orticaria: un prurito incessante che arriva improvvisamente!

L’orticaria è una dermatosi caratterizzata dalla comparsa, diffusa o circoscritta, di piccoli rigonfiamenti irregolari e arrossati che compaiono sulla pelle (ponfi), più o meno pruriginosi, momentanei, di varie forme e dimensioni.

Quasi il 20 per cento delle persone soffre di orticaria almeno 1 volta nella vita.

Spesso compare all’improvviso e ha una durata di poche ore oppure, più raramente, può persistere per più di sei settimane.

In questo caso l’orticaria è definita cronica, e precisamente, usando il giusto termine medico, orticaria idiopatica cronica.

In alcuni soggetti l’orticaria non va via del tutto, infatti, sembra finire, ma tende a ritornare e si ripresenta per mesi o, più raramente, per anni.

L’orticaria cronica colpisce entrambi i sessi, però ha una maggiore rilevanza tra le donne dai 45 anni in su.

Quando l’orticaria ha una durata di alcune ore o di alcuni giorni è indicata come orticaria acuta.

Le 2 forme hanno sia sintomi che manifestazioni molto simili.

L’orticaria acuta è dovuta a una reazione allergica verso una o più sostanze che in condizioni normali sarebbero innocue.

Le più frequenti sono:

  • farmaci,
  • alimenti,
  • parassiti intestinali
  • morsi o punture d’insetto

Tra gli alimenti che possono dar luogo a orticaria ti ricordo: noci, crostacei, frutti di mare, insaccati, fragole, pomodori, cioccolato, alcool, albume d’uovo, frutta secca e formaggi. Anche i solfiti e nitriti, spesso presenti nei cibi in scatola e nei vini.

Ugualmente bisogna prestare attenzione agli additivi E102 ed E127, utilizzati per dare colore a bibite, ghiaccioli e canditi.

Non dobbiamo dimenticare che l’orticaria acuta può anche essere dovuta a stimoli fisici, come il caldo, il freddo, il sole, la fatica ed anche dalla tensione emotiva (stress).

Le cause dell’orticaria cronica, al contrario, sono spesso difficili da individuare e, sebbene la causa sia ancora sconosciuta, si pensa che possa essere collegata al sistema immunitario.

Ecco svelati i migliori rimedi naturali per la cura dell’orticaria

Anche per l’orticaria, come per molte altre patologie dell’uomo, ci possiamo avvalere sia della medicina omeopatica che della fitoterapia.

I rimedi naturali di Omeopatia (uso interno)

  • Histaminum 15 CH
  • Apis mellifica 5 CH
  • Urtica urens, 5 CH
  • Ignatia 9 CH
  • Ledum palustre 5CH
  • Rhus toxicodendron 5CH

I rimedi naturali di Fitoterapia (uso interno)

  • Desmodium ascendens
  • Macerato glicerico di Ribes nigrum
  • Plantago Major
  • Ortica
  • Liquirizia

I rimedi naturali da applicare localmente

  • Gel puro di Aloe vera
  • Olio essenziale di camomilla
  • Olio essenziale di lavanda
  • Olio essenziale di melissa
  • Olio essenziale di sandalo
  • Bicarbonato di sodio
  • Farina di avena

Histaminum 15CH

Questo rimedio omeopatico deve essere sempre somministrato in caso di orticaria ed essere unito a uno dei rimedi omeopatici che scegli.

Ti consiglio di assumere 3 granuli da sciogliere sotto la lingua ogni 5-10 minuti. Dopo assumi 3 granuli 3 volte al giorno per 2 giorni.

Apis mellifica 5CH

Se i pomfi sono gonfi e pungenti (come se nella parte ci fossero spilli), è presente un bruciore intenso con lesioni calde e rosee e il prurito si allevia con applicazioni fredde e peggiora con il calore, in questo caso prendi 3 granuli di Apis mellifica ogni 5-10 minuti fino al miglioramento dei sintomi.

Dopo assumi 3 granuli per 3 volte al giorno e continua così per altri 2 giorni.

Urtica urens, 5 CH

Utilizza Urtica urens in quelle forme di orticaria con prurito intenso e bruciante, che peggiorano con il freddo e l’acqua fresca.

Prendi 3 granuli ogni 5-10 minuti fino al miglioramento dei sintomi, dopo passa a 3 granuli 3 volte al dì per almeno 3 giorni.

Ignatia 9 CH

Questo rimedio omeopatico è utilizzato se l’orticaria è favorita dallo stress. Assumi 3 granuli solo 2 volte al giorno per almeno una settimana.

Ledum palustre 5CH

Quando le lesioni dell’orticaria sono simili a una puntura di zanzara, ti consiglio di utilizzare Lendum palustre in ragione di 3 granuli ogni 5-10 minuti fino al miglioramento dei sintomi.

Per la terapia di mantenimento assumi 3 granuli 2 volte al giorno per 1 settimana.

Rhus toxicodendron 5CH

E’ consigliato quando compaiono sulla pelle delle piccole vesciche.

Assumi 3 granuli ogni ora fino al miglioramento dei sintomi.

Dopo passa 3 granuli 3 volte al giorno per almeno 1 settimana.

Desmodium ascendens

E’ una pianta che viene utilizzata nella cura delle allergie in quanto riduce la produzione di istamina

Il dosaggio che ti consiglio è di 2 capsule da 200 mg di polvere di foglie due volte al giorno.

Macerato glicerico di Ribes nigrum

E’ uno dei più forti antistaminici che la natura ci offre.

In caso di prurito alla pelle generato da orticaria o dermatite assumi 30 gocce di gemmoderivato di Ribes nero 2 volte al giorno fino al miglioramento.

Il ribes ha l’effetto di cortisone naturale, infatti regola la risposta antiallergica dell’organismo stimolando gli ormoni antinfiammatori della ghiandola surrenalica.

Per il mantenimento bevi per 1 mese 35 gocce con poca acqua ogni mattina.

Plantago Major

Se è presente intenso prurito, prendi 60/80 gocce di tintura madre di Plantago Major (Piantaggine maggiore) diluite in poca acqua da assumere 1 volta al giorno lontano dai pasti.

La piantaggine ha un buon effetto antistaminico.

Ortica

L’ortica è un valido aiuto contro l’orticaria, sebbene questo possa sembrare strano.

Bevi 1 o 2 tazze al giorno di infuso di foglie d’ortica che devi preparare lasciando un cucchiaio di foglie secche in mezzo litro d’acqua calda per 10 minuti.

Liquirizia

Per le sue proprietà antinfiammatorie e anti allergiche, la liquerizia svolge un’azione simile al cortisolo.

In caso di prurito assumi 30/40 gocce di tintura madre 3 volte al giorno oppure prepara un decotto con 1 cucchiaino di radice secca in mezzo litro d’acqua e lasciarlo bollire almeno 5 minuti, poi i filtra bene e bevi.

Gel puro di Aloe vera

Il gel delle foglie di Aloe vera ti aiuta ad attenuare l’infiammazione e alleviare il senso di prurito, dandoti una sensazione di rapido benessere e contribuendo all’idratazione della cute.

Olio essenziale di Camomilla, Lavanda e Melissa

Per alleviare il prurito applica direttamente sulla pelle uno di questi oli essenziali, e tampona con un batuffolo di cotone.

Olio essenziale di sandalo

Ha un effetto calmante sul prurito.

Se lo spalmi sulla zona interessata produce sollievo e idratazione. Non devi applicare l’olio essenziale puro direttamente sulla pelle, ma diluiscilo prima in un olio neutro, come ad esempio olio di mandorle dolci, nel rapporto di 3 gocce di essenza di sandalo per un cucchiaio di olio di mandorle.

Bicarbonato di sodio e Farina di avena

E’ possibile intervenire sull’orticaria immergendo la parte interessata in acqua, alla quale dovrai aggiungere del bicarbonato di sodio e farina di avena.

Le dosi variano a seconda dell’estensione della parte da trattare (da 2 cucchiai a 10 cucchiai di bicarbonato e farina di avena).

In caso di orticaria è sempre indicata un’integrazione con vitamina C

Ricordati

Che le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente. Quindi chiedi sempre il parere al tuo medico.

Perfetto, ora conosci anche tu quali sono i migliori rimedi naturali da utilizzare in caso di Orticaria.

Non ti resta che scegliere quello più adatto per te e iniziare il tuo percorso, ma se vuoi avere un ottimo risultato devi seguire scrupolosamente i consigli che ti ho dato e devi essere costante.

Ma tu, hai mai sofferto di orticaria? Hai risolto il tuo problema con i rimedi naturali?

Lasciami un tuo commento e fammi sapere.

Per questo articolo è tutto,

Un saluto

Orticaria

P.S.: Vuoi scoprire come sconfiggere le tue patologie più ricorrenti e vivere finalmente in perfetta salute? Scarica subito i 3 ebook gratuiti che ho preparato apposta per te.

Beh, corri subito a scaricarli e approfitta di questa offerta gratuita finché la lascerò disponibile.

Ti basterà compilare un semplice modulo e riceverai automaticamente gli ebook nella tua casella di posta elettronica.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

LASCIA UN COMMENTO