Picnogenolo: Integratori cosmetici

1931
0

Picnogenolo: Integratori cosmetici

Picnogenolo

Integratori cosmetici

Dalla corteccia di una specie di pino marittimo francese, il Pinus Pinaster, viene estratta  una miscela ricca di sostanze antiossidanti: il picnogenolo.

Il picnogenolo è un integratore naturale straricco di proantocianidine e flavonoidi che svolgono un’azione protettiva nei confronti dei capillari, e un’azione di supporto per contrastare l’invecchiamento cellulare, soprattutto quello provocato dai raggi solari.

Inoltre, un’assunzione regolare di picnogenolo è in grado di regolarizzare e stabilizzare la produzione di collagene, la proteina da cui dipende il grado di elasticità della pelle, mantenendola così ben tonica e compatta.

Il suo utilizzo è particolarmente raccomandato per stimolare proteggere la circolazione sanguigna.

Oltre che dal pino marittimo francese, il picnogenolo può essere estratto dai semi della vite.

Preparazioni

È possibile trovare il picnogenolo in capsule

Posologia

La dose consigliata di picnogenolo è di una-due capsule al giorno da assumere con un bicchiere abbondante d’acqua minerale naturale, preferibilmente a stomaco pieno durante i pasti principali.

Se si ha bisogno di un’azione d’urto alla fine dell’inverno, quando la pelle appare particolarmente grigia e atonica, assumere il picnogenolo con un bicchiere d’acqua dove si sarà sciolta prima una bustina di papaia fermentata.

Molto utile è anche l’abbinamento tra picnogenolo e mirtilli in quanto preservano la salute e la luminosità degli occhi.

Infatti queste due sostanze rinforzano la retina e i capillari e combattono la formazione di borse e occhiaie.

Preparazione

Acquistare del succo di mirtilli biologico, oppure nella stagione  dei mirtilli, prepararlo a casa centrifugando le bacche.

Assumere ogni mattina con una capsula di picnogenolo, subito prima di fare colazione.

I principi attivi del picnogenolo sono infatti più biodisponibili  se vengono assunti a stomaco pieno  e non a digiuno.

Meccanismo d’azione

Una delle proprietà del picnogenolo è quella di stimolare il sistema immunitario.

In particolare, questa caratteristica dell’integratore è legata all’azione antiossidante dei principi attivi contenuti che viene svolta nei confronti dei radicali liberi.

Il picnogenolo, infatti, interviene a difesa dell’organismo annientando l’azione dannosa dei radicali liberi e combattendo efficacemente lo stress ossidativo.

Per questo, con l’assunzione regolare di picnogenolo, il corpo è naturalmente più resistente e si allontana il rischio di sviluppare alcune patologie dannose.

Altri usi clinici

  • Protegge dai raggi UV:  il picnogenolo è un toccasana per la salute della pelle ed è in grado di proteggerla dai danni dell’esposizione solare. Assumere una capsula al giorno a digiuno fino a fine agosto. Così facendo si avrà un’abbronzatura sana e compatta  e si scongiurano gli eritemi e le scottature
  • Alleggerisce le gambe stanche: l’azione vasoprotettrice del picnogenolo ne fa un ottimo alleato per contrastare il senso di pesantezza e gonfiore agli arti inferiori. Il picnogenolo, infatti, stimola la circolazione, riducendo edemi  e varici
  • Previene l’accumulo di acido lattico: dopo  che si fa palestra quasi tutti abbiamo sempre le gambe pesanti, gonfie e dolenti.  Quindi prima di iniziare l’attività fisica, prendere una capsula  di picnogenolo  che evita la formazione di acido lattico

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Bene  per questo articolo è tutto

Se vuoi lasciare un commento puoi liberamente farlo scrivendo nel Form che ti appare alla fine dell’articolo, oppure scrivi a

info@crescita-e-formazione.com

eupliorascuna@gmail.com

Un cordiale saluto

Salute e Benessere

LASCIA UN COMMENTO