Prodotti dimagranti parte 2

622
0
Prodotti dimagranti
Prodotti dimagranti

Prodotti dimagranti

Integratori alimentari

  • Integratori a base di citrus aurantium: questi integratori contengono l’estratto secco di citrus aurantium che viene estratto dal frutto dell’arancio amaro. Si è visto da studi effettuati, che il citrus aurantium possa agire andando ad influire sui processi che regolano la termogenesi, che è un particolare processo metabolico dell’organismo e da luogo alla produzione di calor: questo suo meccanismo d’azione sembra essere dovuto ad una sostanza chiamata “sinefrina”. Controindicazioni: poichè le ricerche scientifiche in nostro possesso rifersicono una certa tossicità cardiovascolare, i prodotti contenenti citrus aurantium, sono sconsigliati a chi presenta delle patologie cardiache, circolatorie come nel caso di ipertensione arteriosa, nelle donne in gravidanza, durante l’allattamento e nei bambini al di sotto dei 12 anni. Quindi prima di assumere questi integratori è indispensabile il parere del medico.
  • Integratori a base di cromo: da circa un decennio il picolinato di cromo ed il lievito al cromo, sono molto usati da quei soggetti che vogliono restare sempre in linea, quindi sempre in peso forma, ma senza effettuare particolari rinunce, e da quelli che vanno quotidianamente in palestra ad effettuare body Building  o che effettuano giornalmente del semplice feetness, quindi per aumentare la massa muscolare ed anche  l’efficienza dei loro muscoli. Come è noto, il cromo è uno dei tredici oligoelementi che è necessario per l’organismo dell’uomo, infatti contribuisce al metabolismo glucidico, quindi degli zuccheri, migliorando anche la tolleranza al glucosio, riesce anche ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) e dei trigliceridi,  pertanto riesce a regolare il metabolismo degli zuccheri e dei lipidi andando a potenziare l’azione dell’insulina. Gli alimenti che contengono cromo sono il lievito di birra, la carne, il fegato, i formaggi, i cereali, i fughi, le prugne, gli asparagi, le noccioline, il vino e la birra. Attenzione: il meccanismo d’azione dimagrante del cromo, ancora visto come presupposto teorico dalla letteratura scientifica mondiale, potrebbe essere quello secondo cui, il cromo, andando ad agire su specifiche strutture del sistema nervoso, produrrebbe una diminuzione dell’appetito e la stimolazione della termogenesi, con una conseguente riduzione del grasso corporeo, ma ripeto sono ancora delle teorie approsimative.  Comunque il cromo  se somministrato in ragione di 200 mcg al giorno sembra che non abbia particolari controindicazioni, ad esclusione di lievi disturbi gatsro-intestinali, ma purtroppo, non vi sono nemmeno informazioni scientifiche che riguardano la sommisnistrazione del cromo come trattamento  a lungo termine.  Pertanto anche in questo caso la consulenza del medico è essenziale.


LASCIA UN COMMENTO