ROCK ROSE – Fiore di Bach n.26

985
0
ROCK ROSE - Fiore di Bach n.26
ROCK ROSE - Fiore di Bach n.26

ROCK ROSE

Fiore di Bach n.26

Eliantemo o Helianthemum nummularium

Si cade nello stato Rock Rose negativo nel momento in cui le capacità psicomotorie vengono annullate a causa di un pericolo imminente o di una brutta notizia. Questo stato infatti si verifica nelle situazioni di emergenza, quando ci si sente seriamente minacciati da qualcosa, i sintomi in questi casi saranno tachicardia, aumento della sudorazione, perdita di coscienza ed una contrazione all’epigastrio (bocca dello stomaco). Rock Rose è uno dei fiori di Bach usati nel pronto soccorso ed aiuta a superare gli attacchi improvvisi di panico; questo fiore si può assumere prima di salire su un aereo, se si ha paura di volare, o prima di affrontare un esame a causa del quale ci si sente terrorizzati. Lo stato Rock Rose è quasi sempre passeggero, infatti è impossibile vivere in una condizione costante di paura ed angoscia, ma Rock Rose è anche il rimedio floreale utile per superare i traumi del passato, come per esempio, se dopo un incidente stradale non si ha più il coraggio di ricominciare a guidare, o a causa di u n intervento chirurgico ci si sente dissociati. In particlare questo fiore di Bach è consigliato a quelle donne che hanno subito l’asportazione del seno. Questo fiore di bach ha dato anche buoni risultati in soggetti che soffrono di incubi, che sono predisposte alle nevrosi e che hanno un sistema nervoso particolarmente fragile e perciò tendono a perdere facilmenbte il controllo o a restare paralizzate dal terrore anche in situazioni non proprio gravi. Di fatto non è tanto la gravità dell’avvenimento a richiedere l’uso di Rock Rose, quanto l’incapacità di reazione dell’individuo; non importa se l’angoscia nasce da una banale caduta in bicicletta o se invece è causata da un evento catastrofico, ciò che conta è il fatto di non essere in grado di reagire. Può anche accadere che nella condizione Rock Rose negativa, il soggetto sia perfettamente cosciente di quanto le stia capitando e si renda conto come la cosa più opportuna da fare sia quella di scappare o chiamare aiuto, ma che il corpo non risponda al comando e resti come paralizzato.




LASCIA UN COMMENTO